ASD. Circolo della Vela - "Mario Cariello" - Termoli

21 Luglio 2001 – Europeo LASER 4.7 Riva del Garda

Annunci

 

 

Archivio di tutte le notizie e dei comunicati stampa dal mondo della nautica

..  

Europeo Laser 4.7: BAccari L’italiano Sul Podio2001/07/16 14:28

Nella splendida cornice dell’alto Garda e della l’annunziana Fraglia della Vela Riva del Garda, oltre novanta imbarcazioni della Classe Laser 4.7 sono scese in acqua per disputare il Campionato Europeo della Classe LASER 4.7. La maggior parte di questi, rappresentano una grossa sfornata di timonieri provenienti dall’Optimist e costituisce oggi in Italia una flotta in via di espansione che si va ad aggiungere a quella dei Laser Radial e Standard. Il campo di regata è stato posto a breve distanza dalla ventosissima Torbole dove è in corso il Campionato Mondiale dei grossi e velocissimi catamarani Hobbie Tiger. Le condizioni meteorologiche hanno consentito lo svolgimento di undici delle quattordici prove in programma dal 4 all’8 luglio. Il forte vento da sud che ha sferzato il lago in modo costante per tutta la durata delle prove ha reso particolarmente spettacolari sia le frenetiche partenze che gli arrivi al cardiopalmo. Baccari che è qui a Riva del Garda da oltre una settimana per via della prova gardesana della Italia Cup che ha concluso da vincitore, appare determinato a fare un buon risultato anche in questa circostanza. Nei cinque giorni di regate, il vento non è mai sceso al di sotto dei 7 m/s con punte giornaliere fino ai 13 m/s. Nell’ambito del Campionato sono stilate le classifiche per gli under 18 e gli under 15. Nell’under 18 il primato è rimasto costante a favore dei croati. Grande battaglia invece nell’under 15 dove Jean Baptiste Bernaz (FRA), Conor Byrne (IRL) e Alberto Baccari del C. d V. TERMOLI si sono, prova dopo prova, contesi le posizioni di testa, alla fine rimaste nell’ordine. La presenza di Baccari sul podio degli under 15 è purtroppo l’unica italiana perchè negli under 18 si piazzano rispettivamente Kuzmanic Tonko (CRO), Lalic Josko (CRO), Artur Beck (POL), mentre tra gli italiani, decimo il bravo Stefano Meciani. Interessante anche la presenza extra-europea della Turchia, Argentina, Perù e Repubblica del Sud Africa. La giuria internazionale presieduta da Luciano Giacomi, per quanto molto pronta nell’assegnazione di penalità durante le prove, non ha mai dovuto discutere alcuna protesta ed è questo un altro segno positivo che caratterizza la Classe dove alla fine prevale l’aspetto atletico piuttosto che il ricorso al regolamento.

http://www.nautica.it/service/notizie.htm?2001-07-60

Annunci